Due spuntini al giorno: sì o no?

Ciao a tutti e ben tornati sul blog!
In preda ai morsi della fame ho pensato di scrivere un post proprio sul cibo. In particolare sui tanto famigerati spuntini di metà mattina e metà pomeriggio. Servono? Fanno ingrassare? Cosa mangiare?

Premetto che, come sempre, io vi riporto la mia esperienza e non pretendo in alcun modo che quello che può andare bene per me sia corretto per chiunque.
Nei giorni lavorativi i mie tre pasti principali si collocano alle 6.30, alle 13.30 e alle 20 circa. Tra uno e l’altro passano 7 ore e spesso sento il buco allo stomaco, generalmente alle 10-11 del mattino e alle 17-18 la sera. Cosa fare in quel caso? Innanzitutto bere acqua. A volte il senso di fame è in realtà “psicologico” e quindi bere un po’ d’acqua potrebbe farlo svanire. Se non mi passa allora vuol dire che ho proprio fame…internet - valeria braghieri -Per evitare di correre al distributore automatico e sbavare sulle merendine e schifezze varie che contiene, ho sempre nel cassetto della scrivania della frutta essiccata o frutta secca o altri snack. Per esempio mi porto delle chips di mela, o delle prugne secche, o delle mandorle… E in alternativa ho anche una confezione di barrette ai cereali.chips melaHo sempre pensato che fossero quanto di peggio per la dieta ci potesse essere, ma mi sono dovuta ricredere. Nella maggior parte dei casi ogni barretta fornisce meno di 100 kcal, che è l’apporto calorico indicato per uno spuntino. Essendo a base di cereali integrali permettono un rilascio degli zuccheri nel sangue più graduale rispetto ad una “merendina” e quindi la sazietà dura più a lungo. Quella piccola porzione di cioccolato fondente o di frutta secca aggiunta consente di appagare anche il gusto ed essere più “soddisfatti”.ricetta-barrette-dietetiche-fatte-in-casa1-640x412Riguardo la frutta essiccata o secca, la quantità è circa pari a 5-6 mandorle…tra l’altro le mandorle fanno benissimo anche per il loro apporto di acidi grassi monoinsaturi e sali minerali. Attenzione a non esagerare perché sono molto caloriche.

Mi permetto di aggiungere un paio di consigli:

  1. Mangiare piano. Non strafogarsi con la barretta di cereali o infilare in bocca 5 mandorle insieme. Mangiatene una per volta, vi sembrerà di aver mangiato di più.
  2. Quando fate lo spuntino, non mangiate davanti al pc, fatevi un giro, o comunque non mangiate lavorando. In questo modo sarete più concentrati su quello che state mangiando e vi sazierete prima. Guardare lo schermo e lavorare mentre di mangia non ci dà la percezione di quello che stiamo mangiando e saremo daccapo.
  3. Preferite alimenti croccanti rispetto a cibi che non richiedano una grande masticazione. In questo modo lo spuntino durerà più a lungo e anche in questo caso vi sazierete di più.

Io non l’ho nominata perché non la porto spesso, ma la frutta di stagione è ovviamente un ottima soluzione per gli spuntini. Io la porto soprattutto d’estate quando compaiono ciliegie ed albicocche…ma anche l’uva, i mandarini, una mela sono ottime alternative nelle varie stagioni!

Un piccolo spuntino, che non superi le 100 kcal permette di arrivare al pasto successivo meno affamati e saranno minori le probabilità di rimpinzarci di cibo a tavola. Il segreto per mantenere la linea è mangiare poco ma spesso…
Spero di avervi dato qualche consiglio utile e aspetto i vostri pareri a riguardo!

A presto!

P.s. scrivere un post sugli spuntini non fa passare la fame…ma distoglie la mente per un po’!

Annunci