Bellezza, quanto mi costi! – il riordino

Ci eravamo lasciati con l’idea di ridurre le spese in ambito beauty,  e vi ho lasciato il weekend per organizzare le idee, valutare le vostre spese annue e decidere se seguirmi in questo percorso di risparmio con la compilazione del budget. Fatto? 😀

Bene. Sappiate che dopo due ore dopo aver scritto il post mi è arrivata una mail che pubblicizzava il 20% di sconto su tutto il sito di Sephora. Giuro di non aver comprato nulla.

Oggi vi propongo un compito meno teorico e decisamente più pratico. Prendetevi un po’ di tempo e tirate fuori tutti i prodotti di bellezza che avete. Tutti, pennelli, scalda cera, i famosi dischetti di cotone, lo shampo, sì anche quella confezione aperta che avete in doccia. TUTTO. Un po’ in stile Marie Kondo.

Ora separateli per categorie, i rossetti, le creme anticellulite…I campioncini li avete presi tutti? Dividete anche quelli. Quanti sono? Tanti, pochi…lo stabilite voi. Io so di avere bagnoschiuma per i prossimi 3 anni.

Se siete masochiste potreste anche cercare di valutare economicamente tutti i prodotti.
Buttate i fondotinta aperti da tre anni, i rossetti che avevate trovato nel Cioè negli anni ’90, e tutto quello che non potete più usare.
Ora cercate di riorganizzare il tutto secondo un criterio: usare un po’ per volta tutto quello che avete. Vi mancano due lavaggi per finire lo shampoo?  Finitelo prima di aprirne una nuova confezione. Ha veramente senso tenere aperti contemporaneamente 3 mascara? 4 eyeliner dello stesso colore? Si seccheranno tutti prima che li abbiate finiti. E sarebbe come buttare soldi direttamente nella spazzatura.
Teniamo i prodotti che vogliamo/dobbiamo finire a portata di mano e usiamo solo quelli, raggruppiamo le scorte da un’altra parte e le tireremo fuori solo a tempo debito.

detergenza

In un ripiano ho messo tutto ciò che riguarda la detergenza

Ora sarò odiata da tutte le beauty blogger, ma a me sembra uno spreco. Si fa presto a parlare di INCI, di prodotti ecobio, ma pensiamo mai all’impatto che tutti i flaconi mezzi pieni che buttiamo hanno sull’ambiente, oltre che sul nostro portafoglio?

skincare

In un altro ripiano tutti i prodotti per la skincare, creme cremine cremette…

Il mio punto debole sono i rossetti, mi piace comprarli, usarli e ne ho ovviamente più del necessario. Se per fondotinta, creme ecc riesco a far valere la regola one-in-one-out, questa è molto più difficile per i rossetti. Lo confesso. Ma vederli tutti insieme aiuta a capire quanto abbiamo speso per acquistarli e ci sprona ad utilizzarli.

ripiano_makeup

E infine il ripiano dedicato al make up di tutti i giorni.

Discorso campioncini. Sì sono comodi in viaggio…ma vi siete mai portate veramente i campioncini di fondotinta in viaggio? E se poi il colore è sbagliato? E se l’acqua micellare brucia gli occhi?
Io li ho divisi in tre scatoline: viso e makeup – creme corpo e mani – bagnoschiuma e shampo. Li tengo in bagno a vista e tra un flacone e l’altro, quando ho più tempo li uso, li provo, così ho tempo di rimediare se non fanno per me o di segnare quello che mi piace. Anche i campioncini scadono…

Sono certa che a molti fra voi al termine di questa riorganizzazione sembrerà di avere appena fatto acquisti, di avere un sacco di nuovi prodotti…o almeno questa e l’impressione che ho avuto io e spero funzioni anche con voi!

Fatemi sapere cosa pensate di questo metodo e se lo metterete in pratica…io ne sono molto soddisfatta e devo ammettere che anche i 5 minuti dedicati alla skincare o al trucco sono più piacevoli! A presto!

Ps. per onestà intellettuale, vi segnalo un video che ha contribuito ad ispirarmi tutto questo riordino.
Annunci