Cosmoprof Bologna 2016 – seconda parte

Oggi vi vorrei raccontare delle novità che ho potuto vedere al Cosmoprof riguardo la cosmesi tradizionale. Nell’ultimo post vi avevo mostrato le novità delle principali aziende ecobio, Dr. Hauschka, Weleda, L’Amande e molti altri.

Devo dire che come era accaduto anche per la scorsa edizione ho trovato molto più ben disposti a scambiare due parole soprattutto le piccole aziende, mentre spesso l’attenzione principale di molti brand era verso grossi clienti, canali di distribuzione, pubblicitari ecc. Un caso particolare, che mi ha molto colpito è stato quello di Vivienne Sabò.

Anche voi come me non avrete la benché minima idea di chi sia Vivienne Sabò, né avrete mai visto alcuno dei loro prodotti. Perché? Semplicemente perché la casa madre (Gradient Decor) è russa e attualmente i prodotti vengono distribuiti solo in alcuni stati dell’europa dell’est. Questo brand però ha attirato la mia attenzione per lo stile parigino chic con cui si presenta. Infatti il brand è francese e il suo intento è proprio quello di riportare in Russia lo stile parigino, tanto amato (pare) dalla popolazione femminile di quella zona. Si propone come un brand low cost, una via di mezzo tra Catrice e Maybelline per citare due marchi noti a tutti voi. A me piace molto, e sono felice di aver ricevuto da provare un mascara della loro collezione, che mi è stato descritto come una bomba, ma staremo a vedere, perché sapete che se c’è un prodotto su cui sono molto pulciosa sono proprio i mascara.

Molto parigino chic!

Molto parigino chic!

Sempre della stessa casa madre c’è un’altro brand, Stellary, con una mission completamente diversa. Si presenta con un look molto aggressivo, che non mi è piaciuto particolarmente né ha attirato così tanto la mia attenzione. Ha un range di prezzi leggermente più alto, ai livelli di Kiko/L’Oreàl per intenderci, dedicato più alle signore che alle ragazze giovani. Francamente lo trovo eccessivo come immagine e come primo impatto…ma se ai russi piace!

Mi spiace dirvi che non è possibile ad oggi acquistare alcuno dei loro prodotti, perché non hanno nemmeno uno shop online. I brand sono molto giovani, circa 3 anni, quindi sicuramente li aspettiamo online tra qualche tempo. Mi ha fatto piacere parlare con Irina, la ragazza che ci ha accolto allo stand perché, nonostante altri suoi colleghi ci abbiano guardato storto, lei ci ha trattato con gentilezza e disponibilità, pur sapendo che non eravamo noi quelle che avrebbero portato Vivienne Sabò sul mercato italiano.

Altra tappa degna di nota è stata quella presso lo stand di Turati idrofilo, il primo brand a realizzare dischetti di cotone autostruccanti. Ne avevo sentito parlare sul blog di Alessia I love capelli ricci e quando li ho visti al Cosmoprof ho voluto scambiare due parole con loro. Se non li conoscete, il loro dischetti di cotone sono già imbevuti di latte detergente, ma si presentano asciutti. Basterà bagnarli con acqua per “riattivare” la funzione struccante. Un’unica avvertenza, come mi hanno fatto notare loro, non si possono buttare i dischetti di cotone usati nei rifiuti umidi, perché anche se il cotone e lo struccante sono naturali, sono sporchi di trucco…e quindi non più compostabili. Vi farò sapere cosa ne penso una volta che li avrò provati.

Un po' di omaggi

Un po’ di omaggi

Sono stata sorpresa poi di vedere Winni’s nel padiglione della cosmetica. Molti di voi conosceranno Winni’s per i prodotti di igiene della casa attenti all’ambiente…ma sapevate che esiste una linea dedicata alla cura della persona? Io no…il loro obiettivo è di entrare nel mercato con prezzi molto concorrenziali rispetto ai prodotti ecobio tradizionali, normalmente reperibili a prezzi più elevati e solo in determinati canali di vendita. Come per altri prodotti per la pulizia della casa, molte delle loro confezioni sono a ridotto impatto ambientale perché utilizzano le formule “ricarica” soprattutto per i prodotti più veloci a consumarsi, come il detergente per le mani. Voi li avevate mai visti?

...ancora omaggi

…ancora omaggi

Sono passata anche allo stand Travalo, dove già l’anno scorso avevo avuto occasione di scambiare due parole con la loro referente. Quest’anno la novità è rappresentata dalla possibilità di personalizzare molto di più il proprio profumo da borsetta, poiché è possibile acquistare separatamente il contenitore interno a cui abbinare diverse “cover”, scegliendole tra le collezioni proposte, Classic, Milano e Divine, grazie al metodo UChange. Già l’anno scorso era possibile cambiare la cover a Travalo, ma non erano in commercio le fialette “nude”. Ho ricevuto un nuovo Travalo, questa volta della collezione Milano, sempre rosso, abbinato al mio Travalo Classic dell’anno scorso. Io li uso sempre quando mi sposto per lavoro o durante i viaggi di piacere per portare sempre con me il mio profumo preferito. Per portare con voi un gioiello di profumo potete osare con uno dei modelli Divine con più di 500 Cristalli Swarovski incastonati a mano!!! Vi lascio in fondo al post il codice sconto di cui potete usufruire per tutto il mese di aprile per ogni vostro acquisto sul loro shop online.

Vi ho già raccontato di come ho evitato gli stand prettamente legati all’acquisto di prodotti, non era mia intenzione perdere tempo in coda come l’anno scorso…e così ho fatto. Saltato a pié pari NYX che quest’anno aveva allestito uno stand simil-MakeUpForEver, e quindi inavvicinabile, Inglot, Paola P. e Flormar. Anche il padiglione legato alla Nail Care non mi ha entusiasmato. Mi sono limitata a guardare e acquistare (uno) gli smalti della nuova collezione presentata da Essie, a tema primaverile. Tra i verdi e i lilla ho scelto un nude aranciato high class affair e mi chiedo, ma perché signor Essie, gli smalti in negozio hanno un pennellino degno di questo nome e quelli in full size venduti al Cosmoprof hanno tutti un pennellino striminzito????

Anche Davines aveva un bellissimo stand, simile a quello dell’anno scorso in cui erano esposti in bella mostra tutti i prodotti con il packaging rinnovato, sempre essenziale ma molto più elegante. Come l’anno scorso era possibile scegliere una profumazione per personalizzare uno shampo base, ma devo ammettere che le profumazioni di quest’anno erano tutte molto pesanti e alcoliche. Molto meglio quelle dell’anno scorso!

Ultimissima tappa allo stand di BB Cream Italia per un paio di acquisti pianificati, pennelli trucco, uno scrub Queen Helene e la spugnetta di Real Techniques. E come da tradizione una capatina da Filippa, allo stand A.D. Bijoux, dove ci si illuminano sempre gli occhi a guardare le meravigliose creazioni di bigiotteria proposte a prezzi assolutamente abbordabili.

Gli acquisti da BB Cream Italia

Gli acquisti da BB Cream Italia

La giornata è stata molto impegnativa ma soddisfacente sopratutto per la rete di rapporti umani di cui ho fatto esperienza. Ovviamente ho visto molti altri stand, marchi diversi e prodotti, ma capite che impiegherei intere settimane a raccontarvi tutti i dettagli. Spero di avervi dato ugualmente qualche spunto per gli acquisti, e di avervi fatto scoprire qualcosa di nuovo e interessante. Se anche voi avete visitato il Cosmoprof quest’anno fatemi sapere cosa vi è piaciuto di più nei commenti!

Vi auguro una felice Pasqua e una spensierata Pasquetta, a presto!

Se siete interessate ad acquistare Travalo, potete usufruire del 20% di sconto usando il codice cmpf16 su www.bennyb.net per tutto il mese di aprile
Se ti è piaciuto questo post, vota il blog cliccando sul banner qui sotto!
classifiche
Annunci