Pulizia o paranoia?

L’idea di questo post mi è nata dopo aver letto un articolo in cui si nominavano le 15 cose più sporche che tocchiamo quotidianamente.

È pensiero diffuso che la cosa più sporca sia la tavoletta del wc. Ed è un pensiero sbagliato. Forse proprio perché la crediamo più sporca la puliamo spesso. L’articolo elencava oggetti di uso comune, come lo strofinaccio della cucina, il cellulare, scrivania dell’ufficio, spazzolino, taglieri da cucina, pulsantiera dell’ascensore, telecomandi tv negli alberghi e così via.Io credo che questo genere di articoli non faccia altro che aumentare la fobia dei germi che abbiamo noi Italiani. Ricordo di aver letto che sulle mani di un italiano, mediamente di trovano 1/5 se non di meno dei germi che si trovano sulle mani di francesi, inglesi, tedeschi ecc.

Questo perché solo noi quando scendiamo dall’autobus o dalla metro ci laviamo le mani con il gel disinfettante. Conosco madri che lavano i loro figli con l’amuchina…parliamone? Perché rovinargli la vita condannandoli ad allergie perenni verso qualunque cosa non contenga agenti disinfettanti?images

Io sono una persona mediamente “schifittina”, non mi sognerei mai di sedermi per terra fuori da casa mia, sul marciapiede, di non lavarmi le mani prima di mangiare o cucinare, tenere lo stesso strofinaccio per più di due giorni. Ma da qui a vivere in un luogo sterile ce ne passa.
Voi cosa ne pensate?

A presto!

Annunci